Rai 1

Esibizioni

SERGIO ASSISI

EKATERINA VAGANOVA

Eliminati

Sergio Assisi

Sergio Assisi (Napoli, 13 maggio 1972) è un attore italiano

Biografia
Cresciuto in un ambiente familiare economicamente modesto ma artisticamente vivace (la madre scriveva poesie e canzoni napoletane, il padre, rilegatore di libri e con trascorsi giovanili teatrali), sin da bambino rivela una notevole indole creativa: a 12 anni inizia a scrivere racconti e a girare sketch. A 16 anni il debutto sul palcoscenico.

Pochi anni dopo, nel 1992, accede all' Accademia D' Arte Drammatica del Teatro Bellini di Napoli, vincendo una delle venti borse di studio stanziate, ogni tre anni, dall'Accademia allora diretta da Tato Russo. Viene subito notato da Livio Galassi che gli offre la parte principale nel George Dandin di Molière. Da qui una lunga serie di spettacoli che gli consentono di cimentarsi nei generi più diversi che vanno dalla tragedia greca alla commedia classica napoletana di Eduardo Scarpetta, dalle tragedie di Shakespeare alla commedia dell'arte di Goldoni, e il teatro contemporaneo, fino al debutto alla regia teatrale con C'è folla al castello di Jean Tardieu.

Nel 1998 l'esordio nel cinema come protagonista del film Ferdinando e Carolina di Lina Wertmuller che lo sceglie tra 3000 provinati per il ruolo di re Ferdinando IV di Borbone, per il quale viene candidato al Globo d'Oro come migliore attore. Nel 2000 gira, sempre da protagonista, il film commedia L'uomo della fortuna, ispirato al gioco del lotto in una Napoli sospesa tra dolcezza e disperazione. Nel 2004 è coprotagonista del film Guardiani delle nuvole che vince il Cairo International Film Festival. Nel 2006 con il film Amore e libertà - Masaniello, sulle gesta del capopopolo napoletano Masaniello, vince il premio come migliore attore protagonista al Festival del Cinema di Salerno.

Anche per il piccolo schermo dà vita a diversi personaggi, passando con disinvoltura dai ruoli in costume a quelli contemporanei, dai ruoli drammatici (come in Graffio di tigre, miniserie ambientata durante la guerra di liberazione) a quelli brillanti (su tutti, il viveur Umberto nelle prime due stagioni della fortunata serie Capri), e rivestendo sia ruoli negativi (come l' arrivista cancelliere Federico Funelli nella miniserie Assunta Spina, ispirata all'omonimo dramma teatrale di Salvatore Di Giacomo) che positivi (come Antonio, il protagonista di Mannaggia alla miseria di Lina Wertmuller, ispirato all' esperienza dell'economista premio Nobel Muhammad Yunus, ideatore della banca dei poveri).

Nel 2008, pubblica S/Pazza Napoli, libro fotografico che racconta l'ironia e il genio creativo del popolo napoletano, e, nel 2009, San Giuseppe, facci vincere lo scudetto fino al 3000, una raccolta delle più divertenti richieste di grazia dei napoletani.

Nel 2010 prende parte alla miniserie Le ragazze dello swing, ispirata alla storia del Trio Lescano. Sarà il protagonista della serie mistery Zodiaco - Il libro perduto, e Il commissario Nardone nell'omonima serie ispirata alla storia vera del commissario di polizia che nell'Italia post-bellica divenne un punto di riferimento nella lotta alla criminalità.

Nel 2012 è nel cast dell'ottava edizione di Ballando con le stelle.

Teatro
George Dandin, di Molière - regia di Livio Galassi (1993)
Il sangue degli Atridi, da Euripide - regia di Mario Santella (1993)
Romeo e Giulietta, di William Shakespeare - regia di Livio Galassi (1995)
La Tabernaria, di Giambattista Della Porta - regia di Lucio Allocca (1995)
La figlia di Iorio, di Gabriele D'Annunzio - regia di Livio Galassi (1995)
Ifigenia, da Euripide - regia di Mario Santella (1995)
Arlecchino servitore di due padroni, di Carlo Goldoni - regia di Lucio Allocca (1996)
Storia di una rivoluzione, regia di Pasquale Della Monaco (1996)
Un turco napoletano, di Eduardo Scarpetta - regia di Livio Galassi (1996)
Le Troiane, da Euripide - regia di Livio Galassi (1996)
García Lorca, regia di Giovanni Sirano (1996)
Ritratti, regia di Barbara De Luca (1996)
Lo Scarfalietto, di Eduardo Scarpetta - regia di Mario Scarpetta (1997)
La fortuna bussa all'armadio, di Scarnicci e Tarabusi - regia di Benedetto Casillo (1997)
Masaniello, di Tato Russo - regia di Tato Russo (1998)
Il 68, di Tato Russo - regia di Lucio Allocca (1998)
Sogno di una notte di mezza estate, di William Shakespeare - regia di Tato Russo (2002)
C'è folla al castello, di Jean Tardieu - regia di Sergio Assisi (2003)

Cinema
Ferdinando e Carolina, regia di Lina Wertmuller (1999) - ruolo: Ferdinando di Borbone (protagonista)
L'uomo della fortuna, regia di Silvia Saraceno (2000) - ruolo: Antonio (protagonista)
Guardiani delle nuvole, regia di Luciano Odorisio (2004) - ruolo: Crescenzo
Amore e libertà - Masaniello, regia di Angelo Antonucci (2005) - ruolo: Masaniello (protagonista)

Televisione
La squadra, registi vari (2000) - ruolo: spacciatore Jerry (protagonista di puntata)
L'attentatuni, regia di Claudio Bonivento (2001) - ruolo: investigatore antimafia Chiesa
La casa dell'angelo, regia di Giuliana Gamba (2002) - ruolo: pittore alcolizzato Piero
Ics - L'amore ti dà un nome, regia di Alberto Negrin (2003) - ruolo: malavitoso Rocco
La contessa di Castiglione, regia di Josée Dayan (2005) - ruolo: conte di Castiglione
Imperia, la grande cortigiana, regia di Pier Francesco Pingitore (2005) - ruolo: Cesare Borgia
Elisa di Rivombrosa 2, regia di Cinzia TH Torrini e Stefano Alleva (2005) - ruolo: barone Nicola di Conegliano
Capri, regia di Francesca Marra e Enrico Oldoini (2006) - ruolo: viveur Umberto Galiano (protagonista)
Assunta Spina, regia di Riccardo Milani (2006) - ruolo: cancelliere Federico Funelli
Graffio di tigre, regia di Alfredo Peyretti (2007) - ruolo: partigiano Fabio (protagonista)
Capri 2, regia di Andrea Barzini e Giorgio Molteni (2008) - ruolo: viveur Umberto Galiano (protagonista)
Mannaggia alla miseria, regia di Lina Wertmuller (2009) - ruolo: Antonio (protagonista)
Le ragazze dello swing, regia di Maurizio Zaccaro (2010) - ruolo: gerarca fascista Enrico Parisi
Zodiaco - Il libro perduto, regia di Tonino Zangardi (2011) - ruolo: agente di Scotland Yard Julian Savelli (protagonista)
Il commissario Nardone, regia di Fabrizio Costa (2011) - ruolo: commissario Mario Nardone (protagonista)
Ballando con le stelle, condotto da Milly Carlucci (2012) - Concorrente

Cortometraggi
All Stars, regia di Gianfranco Giagni (2001)
Leggenda metropolitana, regia di Sergio Assisi e Daniele Cantalupo (2004)
Lo specialista, regia di Giorgio Amato (2008)
L'essenziale è invisibile agli occhi - Prodotto dall'Accademia dell'Immagine dell'Aquila (2009) - ruolo: capo squadra vigili del fuoco
Gym Tonic Comedy, regia di Luigi Russo (2009) - ruolo: Mattia (protagonista)

Libri
S/Pazza Napoli, edito da Mondadori, 2008
San Giuseppe, facci vincere lo scudetto fino al 3000 (e pure una decina di coppe internazionali), edito da Mondadori, 2009
S/Pazza Napoli 2, edito da Mondadori 2012

Pubblicità
Testimonial campagna TIM (2001)

Videoclip
Afferrare una stella di Edoardo Bennato (2001)

Premi
Premio Nazionale Arycanda - Riconoscimento dei magistrati, 2008
Premio come miglior attore protagonista per Amore e libertà - Masaniello al Festival del Cinema di Salerno, 2006
Premio miglior attore di fiction per Mannaggia alla miseria al Galà del cinema e della fiction in Campania, 2010
Premio personalità europea per lo spettacolo 2011, conferito dal Comune di Roma

Ekaterina Vaganova

Ekaterina Vaganova (nata il 9 Gennaio del 1988)
Campionessa Mondiale di danze standard e danze Latino-Americane, due volte Campionessa della Russia, quattro volte Campionessa d'Italia, due volte Vice-Campionessa del "World in Youth Latin, IDSF". Finalista dei Campionati Mondiali ed Europei in IDSF. Campionessa del Mondo 2009, 2010, 2011 in versione IDSA e IDU. Campionessa d'Europa WDC Latin 2009.

Ekaterina ha cominciato a ballare all'età di 2.5 anni nella scuola di danza della città di Vilyucinsk (Kamchatka) e all'età di 6 anni ha cominciato a fare danze standard e danze Latino-Americane. Quando aveva 11 anni la sua famiglia ha traslocato a Mosca.

Due anni dopo ballando con Alexander Ermacenkov Ekaterina è diventata Campionessa Mondiale fra i Juniors nel programma delle 10 danze. I meriti di Ekaterina e Alexander sono stati contrassegnati col Premio Exercise nel 2001 per il loro contributo allo sviluppo della danza sportiva in Russia.

Dal 2004 al 2006 Ekaterina Vaganova ha ballato a Bologna con Gabriele Goffredo e ha rappresentato l'Italia. Ekaterina e Gabriele sono stati due volte Vice-Campioni del "World in Youth Latin".

Dal 2006 al 2008 Ekaterina Vaganova si esibiva con Andrea De Angelis a Roma. Dopo un anno e mezzo di danza insieme loro sono arrivati quarti ai Campionati Mondiali ed Europei del 2007 nel programma delle 10 danze. Loro sono stati anche i finalisti dei Campionati Internazionali Under 21 (International Championship Under 21), Dutch Open Champions 2006 Under 21, settimi al Blackpool Dance Festival Under 21 Latin.

Nel marzo del 2009 Ekaterina ha partecipato al programma televisivo "Ballando con le Stelle" in Russia in coppia con Kirill Pletnev e Yuri Askarov. Dal 2009 Ekaterina forma la coppia nelle danze latino-americane con Dmytro Vlokh, rapresentando Ukraina. Conquistano il titolo dei Campioni di Campionati Naionali per due volte di seguito e diventano I Campioni Mondiali 2011 nella versione IDSA e IDU.

Oltre alle esibizioni sportive, Ekaterina insegna la danza in Russia, Italia, Spagna, Austria, Cipro e Ukraina. Molti dei suoi allievi sono diventati campioni dei campionati nazionali, finalisti dei Campionati Mondiali e finalisti del Blackpool Dance Festival.

Ekaterina parla in Italiano, Spagnolo, Inglese e Russo.
Hobby: musica classica, danza classica, teatro e letteratura dell'arte.